Bisogna sapere cosa si vuole. Quando lo si sa, bisogna avere il coraggio di dirlo; quando lo si dice, bisogna avere il coraggio di farlo.

(Georges Clemenceau)

Ci sono baci che vanno dati, persone che vanno abbracciate, parole che vanno dette, follie che vanno fatte.

La vita va veloce e, a volte, può essere davvero troppo breve. Non c’è tempo per pensare, non c’è tempo per ‘andare piano’, non c’è tempo per programmare: le cose cambiano, le persone muoiono, l’orologio non smette mai di camminare.

Non si tratta di “cogliere l’attimo”, ma di poter morire oggi, domani o fra cent’anni dicendo: “ho fatto tutto, anche quello di cui avevo paura”.

Cit.

Non ho bisogno di te.

Ho voglia di te.

Non ho spazi vuoti da riempire.

Ho spazi da condividere.

Non mi aspetto che tu mi renda felice.

Desidero sorridere della tua gioia e farti sorridere della mia.

Non ti amo da morire, non sono tuo e tu non sei mia.

Sono completo anche senza di te.

Sei perfetta anche senza di me.

Non morirò se andrai via.

Non smetterai di essere felice se io andrò via.

Non ti carico della responsabilità della mia personale soddisfazione, ti accolgo come specchio e messaggera, ti offro i miei occhi per indagare nei tuoi.

Non ti lego né mi lascio legare dal bisogno di essere amato, dalla paura dell’abbandono.

Io non sono solo senza di te.

Tu non sei persa senza di me.

Siamo due meravigliosi e preziosi universi, completi, perfetti, che si incontrano per creare nuovi mondi.

Non chiuderò porte e finestre per tenerti accanto a me.

Non ti permetterò di limitare il mio volo.

Onoro la tua libertà scegliendo ogni giorno la mia.

E. Pacifici

Ho passato con lei tutta la vita, stava con me anche quando non c’era… Nella mia testa io dormivo con lei e con lei mi svegliavo la mattina. Tutti questi anni non ho mai cessato di amarla, è stata una cosa bella ma insopportabile. Gli amori impossibili non finiscono mai, sono quelli che durano per sempre.

Ferzan Özpetek –

Ti faccio la promessa più grande che si possa fare, quella che, dopo di te, non farò a nessun altro. Comunque vada, ti prometto che non mi pentirò mai di questo nostro amore. Mi hai dato tanto, troppo, perché un giorno tu possa togliermi più di quanto mi hai donato. Non mi pentirò mai di averti amato così tanto, di averci creduto così tanto. Non mi darò mai della stupida. Non dirò mai “se tornassi indietro”. Perché lo so, anche se tu mi tradissi, se tu mi mentissi, rifarei le stesse cose, ti amerei allo stesso modo. Ci sono amori che non importa come finiscono, l’importante è che siano esistiti.”

Susanna Casciani

Prima o poi arriverà quell’attimo di vertigine

In cui le nostre bocche andranno l’una verso l’altra

A tal punto da potersi respirare il cuore

E per poi scambiarci il sapore dell’anima.

William Shakespeare

Al contatto con la tua pelle seppi cosa significa avere le mani.

Perché quando ti accarezzai mi resi conto che avevo vissuto tutta la mia vita con le mani vuote.

Alejandro Jodorowsky

Neanche si ricordava quando aveva iniziato a fare così male.

I suoi pensieri un giorno improvvisamente erano diventati armamenti che la sua mente usava contro di lui.

Senza lasciargli scampo, senza armistizi.

Quando verso l’inferno ci si incammina da soli spesso non c’è tregua.

@PianetaImpercet

…quando amavo qualcuno io lo difendevo con accanimento, e se era qualcosa di più di una povera bestiola o di una pianta, lo difendevo non solo a costo della mia vita ma di molto di più, di tutto, perfino della mia poesia…..Purtroppo invece forse per mia colpa nessuno mi protesse né mi difese mai, forse perché avevo l’aria di un forte.»

Elsa Morante

Quando..

Quando una persona si avvicina a un’altra, se si avvicina sul serio, racconta molte cose di sè che non ha raccontato mai a nessuno. Altre gliele lascia vedere. Quando esce dalla doccia senza infilarsi l’accappatoio. Quando dice mi fa male qui, ma secondo te cosa ho. Quando mostra uno strano segno sul polpaccio e spiega che storia c’è dietro. Oppure un minuscolo difetto anatomico di cui si vergogna a morte. Ma non è niente dice l’altra persona, che nel frattempo ha già visto molte altre cose mai mostrate. Però questi si chiamano segreti, sono le cose segrete che uno affida all’altro senza pensarci troppo: l’odore della pelle, il modo come fa l’amore, quella volta che è scoppiato a piangere e poi ha chiesto scusa mille volte in un’ora. Per tutto il tempo che si vogliono bene, due persone hanno in ostaggio molte cose l’una dell’altra. Molte cose che non sono oggetti.

Web

Non ti cerco

Se non ti cerco non vuol dire che non ti penso. Ti penso più ora di quando potevo parlare con Te. Se non ti scrivo, non vuol dire che non ti ho dentro.Scrivo più di prima e scrivo solo per Te. Il mio silenzio rispetta il tuo silenzio, il mio silenzio urla dentro di me.

M.P

Sai cosa faccio di noi due

adesso che non sei qui?

Apro un piccolo cassetto

in camera da letto

e ripongo con cura

i nostri sogni

ci metto accanto

i tuoi occhi innamorati

e quelle confidenze

che mi hai raccontato

poi vado in giro per casa

a rubare

ogni istante di gioia

che hai saputo regalarmi

tiro fuori dalle tasche

quelle due fossette

sulle guance

e la ruga sulla fronte

che ti abbellisce

quando mi sorridi

aggiungo qualche tua parola

qua e là

e riempio

il resto dello spazio

con i tuoi baci

ma fitti fitti

finché nient’altro

riesca a starci dentro

spruzzo

qualche goccia

del tuo profumo

e qualche ciocca di capelli

che hai lasciato distrattamente

sul mio viso.

Poi chiudo subito

per timore

che qualcosa fugga via

e aspetto

con pazienza

che ritorni

a prendermi le mani

tra le tue

e le mie

accarezzare

i tuoi pensieri.

F. R.

Un mondo

Hai un mondo tutto tuo, non so quanti lo abbiano compreso, abitato, amato, curato, desiderato davvero, al di là delle apparenze. Ciò che ho visto io spero sia solo mio, spero possa restarlo, come un valore assoluto da cui trarre per sempre speranza e verità. Io conosco i tuoi occhi davanti al mare, come montagne da scalare, li raggiungi e ci nevica dentro, ti congeli ma li ami lo stesso. Io conosco la tua tendenza a distruggere tutto quello che tocchi per paura che qualcuno distrugga te. La corazza e l’armatura le ho viste sciogliersi e diventare vento e le tue paure le ho viste liquefarsi all’interno di un mio abbraccio, come felicità allo stato puro addosso. Insieme abbiamo capito ciò che nessuno potrebbe capire, perché da fuori tutto è solo ciò che sembra, niente è davvero. Finisco dove finisce il tuo sorriso, inizio dove tu inizi a sorridere.

Vorrei guardarti come ancora non ho fatto mai. Perché, lo so, posso far meglio.

L’amore è di chi si ama da vicino. Il resto è solo un sogno che non si sveglia mai.

E tu…Sei bella come le cose che non tornano più.

Massimo Bisotti